TUTTI "ZITTI E BUONI" DI FRONTE ALL'ITALIA

ROOT | Blog | Visite: 710

All’Ahoy Arena di Rotterdam si avvera il miracolo italiano: i Maneskin regalano un sogno al Paese, portando a casa il primo posto dell’Eurovision Song Contest 2021.

Il voto del pubblico è stato decisivo per ribaltare il risultato delle giurie nazionali, che davano per vincitore la Svizzera, seguita dalla Francia e, solo al terzo posto, dall’Italia.

In questa lunga serata di esibizioni emozionanti ed adrenalina alle stelle, che aspettavamo da ben due anni, tutti i partecipanti che hanno solcato il palco hanno contribuito con messaggi forti e stili originalissimi. Il pubblico ha deciso, però, di premiare la band italiana che, con più di 300 voti, è salita in testa alle classifiche nello stupore generale: il conduttore stesso, annunciando i vincitori, premette: "However they have done it".

Chissà se Diodato sarebbe riuscito nell’impresa di riportare in Italia il contest di musica internazionale, nazione che ha vinto il primo posto altre due volte, nel 1964 con Gigliola Cinquetti e nel 1990 con Toto Cutugno, occupando più volte il podio. Nella storia dell’Eurovision il nostro Paese è arrivato ultimo solo una volta con Domenico Modugno. Posizione che invece quest’anno è toccata al Regno Unito, con 0 punti sia dal pubblico votante che dalle giurie nazionali: è difficile credere che dietro questo risultato non ci sia un voto di protesta per l’uscita di UK dall’EU lo scorso anno.

Ad ogni modo, l’Italia festeggia questa notte indimenticabile e, mentre i Maneskin entrano a torso nudo in conferenza stampa, comincia la trepidante attesa per l’Edizione 2022.

 

Raffaella Dimastrochicco

tags: