Radio Bocconi - MAL presenta Elio e le storie tese

MAL presenta Elio e le storie tese

ROOT | Blog | Visite: 3330

La rassegna stampa comincia un po’ in ritardo, ma EelST si giustificano dicendo: “non è figo arrivare in orario, guardate i rapper odierni che successo riscuotono”, nel consueto stile provocatorio eliano.

Sul palco, Elio, Rocco Tanica, Faso, Cesareo e Paul Bradley Couling, il Gallese meglio conosciuto con il nome di MAL, presentano questo ambizioso progetto in cui il gruppo ripropone i suoi primi tre album storici  nella formula CD+DVD con tanto materiale inedito. Collaborazione particolare questa, in cui il cantante dei Primitives, occupa il ruolo della voce narrante nei video-documentari che accompagnano i CD, talvolta parafrasato da Tatiana Barbashova, una modella di intimo, che in intimo interpreta i momenti più intimi. Il filo conduttore si divincola tra due universi paralleli, la realtà che tutti conosciamo e un mondo in cui gli EelST sono più belli, interessanti e più famosi dei Beatles, mentre questi ultimi fanno “cagare”. Questa duplicità viene riproposta con molta originalità anche sulle copertine dei tre CD. Infatti, grazie ad una stampa lenticolare, inclinando i CD le immagini e i titoli cambiano radicalmente, come ad esempio il titolo originale del CD del ‘93 <<Esco dal mio corpo e ho tanta paura>>, diventa <<Entro nel tuo corpo e ho poca paura>>, in  cui cogliamo un romanticismo inconsueto, visto l’animo anticonformista del gruppo. 

 

Le domande iniziano a fioccare, cercando di stuzzicare i componenti della band spaziando tra golf, calcio e musica; 5 in totale, data l’elusività del gruppo che si congeda con la scusa del pranzo. Arriva il momento di RadioBocconi che essendo sempre sul pezzo ☺, non può lasciarsi sfuggire la domanda del momento:

 

- RadioBocconi: “C’è una domanda su cui molti personaggi di un certo calibro sono già caduti, volevamo proporvela.

 

-EelST: “E allora perché ce lo chiedete a noi?”.

 

*risate*

 

-RadioBocconi: “Se poteste rivivere un momento storico, quale sarebbe e perché?”.

 

*risate a applausi*

 

-EelST: “Il ’42 è già preso?”.

 

*risate varie*

 

-EelST: “Oltre al ’42 non ci viene in mente altro”.

 

E dopo aver braccato Elio per rubargli un selfie, decidiamo, felici, di recarci al ricco buffet offerto dallo staff. EelST conservano la stessa carica demenziale e un po’ critica che li ha resi noti al pubblico e che ci aspettavamo. Consigliamo vivamente a chi ancora avesse dei dubbi di appassionarsi a questo pungente gruppo di rockettari fuori dagli schemi e di scoprire le mirabolanti avventure di EelST attraverso il seguente link: http://musicfirst.it/it/news?id=3, dove acquistando uno dei tre CD riceverete la vostra copia autografata direttamente da EelST.

 

 

Christian Ciccone

Simonetta Poltronieri

tags: